L’EA7 ESPUGNA AVELLINO: QUARTA VITTORIA DI FILA

Continua a volare l’Olimpia Milano che sembra aver imparato la lezione sui campo delie “piccole” e si fa trovare pronta alla trasferta al PalaDelMauro dove vince con autorità contro la Sidigas Avellino per 77-90. Una gara ben impostata dalla squadra di Scariolo che non ha patito l’assenza di Bremer (si cerca qualche giocatore in Nbdi, ma le trattative sono compiesse, possibile l’arrivo a fine mese) trovando un Malik Hairston praticamente perfetto con 8/11 da 2,2/5 da 3 – in totale segna 27 punti, suo record in Italia – e 4 assist e il contributo chirurgico della coppia italiana Giachetti-Rocca dominatori dell’ultimo quarto. Giachetti almeno aveva giocato 6 minuti nei primi tre periodi per acclimatarsi venendo fuori alia fine con 7 punti e un ta-bellino intonso (2/2 da 2,1/1 da 3, 3 rimbalzi e 1 assist), Rocca fa ancora di più, perchè entra per la prima volta a 56″ dalia fine dei terzo periodo, gioca tutto l’ultimo quarto e lo fa in modo perfetto con un 3/4 da 2 che spacca la partita quando Avellino stava provando la rimonta. Così Scariolo può far riposare un Bourousis un po’ in difficoltà contro l’atletismo di Johnson, ma comunque a un passo dal- la “doppia doppia” con 10 punti e 8 rimbalzi, con il solito affidabile Fotsis che dopo un ottimo primo tempo (12 punti con 5/5 ai tiro nei primi 20′), si eclissa nella ripresa, ma torna nel momento decisivo con 5 punti filati che chiudono il match. La partenza era stata sprint per i biancorossi con le triple di Hairston a ispirare il primo parziale a favore dei biancorossi sul 2-10, ma in modo ineffabile l’asse Green (5/16 ai tiro e 8 assist)-Johnson (7/10 da 2) inizia a martoriare il canestro milanese arrivando in parità sui 23-23 a fine primo periodo. L’EA7 non riesce a limitare Green, mentre sono due liberi di Infanti a dare il massimo vantaggio agii irpini sui 29-25. Qui si riaccende la luce in attacco in casa Armani con Cook e Fotsis a firmare uno 0-8 che rida sicurezza sul 29-33. All’intervallo Milano chiude ad alto ritmo sul 42-50, poi con l’unica tripla di Mancinelli e 5 punti in fila di Hairston prova a scappare via sul 46-60 al 25′. Avellino non si arrende, questa volta la trascina Golemac fino ai 59-66 al 30′, quando poi sono quattro punti di Rocca a ridare ossigeno sul 59-70. L’ultimo assalto degli irpini lo prova Slay con il suo unico canestro dal campo (1/9 in totale) che riaccende la gara sul 67-75. Dura un attimo, risponde subito Giachetti dall’arco, ancora una volta decisivo, poi è il greco Fotsis a chiudere definitivamente l’operazione. Mercoledì si torna subito in campo e i biancorossi saranno ancora in trasferta alle 20.30 sul campo dell’Acea Roma. SIDIGAS AVELLINO-EA7 EMPORIO ARMANI MILANO 77-90 (23-23; 42-50; 59-66). AVELLINO: Green 15, Sapienza ne, Gaddefors 19, Ferrara ne, Spinelli 5, Infanti 2, Golemac 11, Izzo ne, Soloperto ne, Slay 9, Johnson 16. All. Vitucci. MILANO: Giachetti 7, Mancineiii 3, Hairston 27, Fotsis 17, Cook 8, Rocca 6, Filloy, Bourousis 10, Melli, Gentile 4, Radosevic 8. All. Scariolo. (Sandro Pugliese)

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*



nove + 6 =