FANTASMI E BEI SOGNI SUL PIANETA OLIMPIA

Ultimi infuocati giorni di agosto e improvvisamente si scatena una ridda di voci intorno all’Olimpia Milano. Nonostante un mercato faraonico che sembra già completato, ecco saltar fuori voci di possibili trattative con Danilo Gallinari e Wilson Chandler. La variabile lockout NBA ha fatto saltare il banco, EEA7, e ancora di più patron Giorgio Armani, sembra il posto ideale dove passare il tempo in attesa dell’inizio della NBA. Il gm Pascucci continua a smentire, dichiara che l’intenzione della società è valutare solo giocatori che rimangano tutta la stagione, ma intanto le rivali del durissimo girone di Eurolega si stanno rinforzando. Il Partizan Belgrado, ad esempio, ha già firmato Nikola Pekovic, in uscita dai Timberwolves, e sta valutando anche Radmanovic. Alcuni ieri davano per definito l’accordo tra Milano e Chandler, ex compagno proprio di Gallinari a New York e a Denver, senza “escape”, almeno fino al termine della regolar season di Eurolega (fine dicembre). Anche i siti americani hanno ripreso la notizia, poi è arrivata qualche smentita. Giocatore dal grande, ma ondivago talento, è free agent e quindi non legato da un contratto che lo riporterebbe automaticamente in NBA se iniziasse la stagione regolare. La situazione sarebbe complessa e potrebbe far saltare gli equilibri con i due americani già presi (Hairston e Nicholas) che non sarebbero certo entusiasti di un turnover non preventivato, Chandler oppure potrebbe essere tesserato solo per l’Eurolega. Ben diversa è la situazione di Gallinari, idolo incontrastato della città: è italiano, ma ha ancora due anni di contratto con Denver, se scatterà FNba non ci sarà possibilità di trattenerlo. Le smentite di rito sono arrivate, ma pare che la trattativa sia concreta, anche se non così avanzata. I tempi sono lunghi, ci sono gli Europei di mezzo e quando finirà la competizione potrebbe anche essere più chiaro il quadro del lockout. È una sensazione particolare, ma forse Gallinari è l’unico che davvero potrebbe venire, senza creare problemi, anche solo per poche partite, contribuendo a riempire in un attimo il Forum di Assago. Entrambi ci stanno pensando. (Sandro Pugliese)

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*



6 − sei =