L’EA7 VUOLE LA QUINTA PERLA

Derby delle metropoli, questa sera, con l’Emporio Armani che prova a continuare la striscia positiva andando al PalaTiziano di Roma dove sfida l’Acea dell’ex capitano biancorosso Marco Mordente. La trasferta di Roma non è mai agevole per l’Olimpia che non vince nella Capitale dal gennaio del 2007, ma questa volta ha proprio bisogno di un successo per riagguantare Cantù che sarà ferma per il turno di riposo. «Siamo molto motivati a continuare nel nostro processo di consolidamento a livello di gioco -dice coach Sergio Scariolo – e allo stesso tempo ci teniamo a mantenere aperta la striscia di risultati positivi che abbiamo inanellato. Affrontiamo una squadra ricca di talento e che giocherà al massimo delle proprie possibilità. Da diversi anni l’Olimpia non riesce a vincere sul campo di Roma e questo rappresenta una motivazione aggiuntiva per noi nell’affrontare la gara». L’Acea è alla disperata ricerca di punti per provare a continuare a coltivare il sogno playoff anche perchè all’ultima giornata di campionato è fissato il suo turno di riposo e dunque le possibilità sono ridotte al lumicino con due punti da recuperare su Varese. In panchina, rispetto alla gara di andata vinta da Milano per 83-75 con la miglior prestazione offensiva della stagione di Cook con 18 punti, non ci sarà più coach Lino Lardo, ma il suo vice Marco Galvani ormai in sella dal 27 gennaio. Il miglior realizzatore è Ciay Tucker che viaggia con 15.4 punti a partita con il 37% da 3, mentre il miglior italiano è Gigi Datome che segna 12.8 punti con il 58% da 2. L’ex Mordente segna solo 4.5 punti, mentre la novità dei capitolini rispetto al match del Forum è il pivot Jarvis Varnado che nelle 11 gare giocate con la Virtus Roma per ora segna 9.9 punti con 6.3 rimbalzi a partita. Sul fronte mercato invece ancora in stallo la situazione dei milanesi che stanno dragando tutto il mercato e aspettano sviluppi dagli Stati Uniti tenendo conto che le finali della Nbdl terranno impegnato almeno per tutta la settimana Justin Dentmon, uno dei nomi più caldi per la sostituzione di Jr Bremer. Proprio sull’americano con passaporto bosniaco inizia a schiarirsi la situazione del suo infortunio, anche se non è per niente positivo il quadro visto che almeno fino all’eventuale finale di campionato il numero 22 biancorosso sicuramente non sarà disponibile. Il fatto, però, che resti in Italia a lavorare per recuperare la condizione è certamente un fattore positivo, indice della voglia di provare a tornare in tempo per la fine del campionato. Chi torna invece dopo il grave infortunio che l’ha fermato l’anno passato è l’ex biancorosso Jonas Maciulis che ha firmato fino al termine della stagione con la Montepaschi Siena. Diretta televisiva su Rai Sport 1 e su Radio Hinterland (94.600 fm, www.radiohinterland.com). (Sandro Pugliese)

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*



− 3 = cinque